diritti del malato

 

Purtroppo sempre con maggior frequenza assistiamo al disastroso atteggiamento di chi deve proteggere e tutelare la vita di un paziente.

Errori che costano la vita a innocenti, che vedono la propria tranquillità famigliare deturpata a causa di superficialità che spesso possono essere evitate.

Operazioni sbagliate, errori nella somministrazione dei farmaci, diagnosi mancate: in dieci anni in Italia le denunce dei cittadini contro i medici e gli ospedali sono aumentate del 66%. Secondo l’Ania, l’associazione nazionale delle imprese assicuratrici, si è passati da 17mila danni segnalati nel 1996 a 28mila nel 2006.

Per reggere l’urto delle richieste dei cittadini le Regioni stipulano polizze per la responsabilità civile in campo sanitario per un totale di circa 500 milioni di euro l’anno. 
Solo 1/3 delle richieste di risarcimento va a buon fine dimostrazione che il risarcimento è ottenibile solo se gestito da veri professionisti del settore.