Hi, How Can We Help You?

MARE, VACANZA E…GUIDA CO...

MARE, VACANZA E…GUIDA CON LE INFRADITO

In molti, specialmente con l’arrivo della bella stagione ci chiedono delucidazioni sul mettersi al volante con le infradito o a piedi scalzi.

Per rispondere in maniera esaustiva a questa domanda analizziamo dapprima il codice della strada:

Fino al 1993 era espressamente vietata la guida con le infradito, sandali o similari. Successivamente questa norma è stata sostituita una decisamente più generale ed “interpretabile”; Art. 141, c. 2, C.d.S recita infatti:
Il conducente deve sempre conservare il controllo del proprio veicolo ed essere in grado di compiere tutte le manovre necessarie, in condizione di sicurezza, in modo da garantire la tempestiva frenata del mezzo entro i limiti del suo campo di visibilità e dinanzi a qualsiasi ostacolo prevedibile”

A questo bisogna poi aggiungere quanto dice l’Art. 169, c. 1, C.d.S e cioè:
il conducente deve avere la più ampia libertà di movimento per effettuare le manovre necessarie alla guida

Quindi analizzando il codice della strada vigente possiamo affermare con estrema certezza che guidare con le infradito, piuttosto che a piedi nudi si può, senza rischio di incorrere in alcuna sanzione da parte delle autorità.

Ma cosa ne pensano le compagnie assicurative in caso di sinistro?

Spesso le compagnie assicurative tendono ad applicare una corresponsabilità o respingere completamente la richiesta di indennizzo al guidatore che guida scalzo o con le infradito in quanto interpretando la norma del codice della strada sostengono che la guida senza calzature idonea comporta una diminuzione del controllo della propria autovettura.

Per concludere quindi, guidare senza scarpe o con le infradito si può, ma il buon senso suggerisce di non farlo.

Share Post
.entry-date{display:none}